Dai diritti ai percorsi

Diversi approcci e diverse intenzioni si ritrovano tra le righe delle tante pubblicazioni che riguardano il tema della sessualità di persone handicappate. Spesso l’impressione che comunque prevale è di una grande problematicità, vissuta con toni e coinvolgimenti differenti se riferita a persone handicappate che vivono sulla propria pelle l’esclusione, la solitudine e i tanti “perché”, oppure se vissuta nella veste di operatore o ancora in quella di genitore.

Autore: Cristina Pesci (*)
Anno e numero: 1993/15