Partecipanti:
– 7 animatori con disabilità
– 2 educatori (di cui uno conduce il laboratorio)
– 2 volontari

Durata del laboratorio:
2 incontri (almeno 4 ore)

Luogo:
ampia stanza

Obiettivo generale:
consapevolezza nella percezione del proprio corpo

Obiettivi specifici:
– verifica delle immagini di sé
– osservare il proprio corpo nella sua totalità e complessità
– riconoscere se stessi, le potenzialità e i limiti del corpo

Attività

1) Riscaldamento.

2) Sagome: dopo che tutti hanno fatto la sagoma, ognuno ha condiviso il suo vissuto nel fare questa attività. L’obiettivo è far vedere ai ragazzi coinvolti nell’attività che hanno un corpo distaccato dalla carrozzina e questo corpo è formato da tante parti.
Successivamente abbiamo disegnato le sagome dei ragazzi su dei cartelloni, e con materiale vario che avevano a disposizione (rafia, sughero, cartoncini, legno, carte di vario tipo e colori) dovevano segnalare sui cartelloni le parti funzionanti e quelle non funzionanti del proprio corpo.

3) Condivisione: come siamo stati nel fare questa attività, su cosa ci ha fatto riflettere, cosa ha mosso in noi.

Materiali:
cartelloni, pennarelli, rafia, sughero, cartoncini, legno, carte di vario tipo e colori 

Commenti dei partecipanti

D: io non conoscevo tutto il corpo. Ho scoperto che ho le gambe. Mi ha fatto capire che io ho più consapevolezza del mio corpo. Ho bisogno di aiuto quindi mi dimentico di avere le gambe. Il pene funziona perché lo uso per fare la pipì!

D: non mi sono mai vista sdraiata, ho avuto paura. Dopo è stato facile perché so bene cosa fare con le mie parti del corpo.

F: è la prima volta che lo faccio. Non sono nemmeno abituata a sdraiarmi per terra. Ho riscoperto parti del corpo. Ho avuto un po’ di paura. È stata una piccola conquista e devo lavorare sulla paura di cadere. Non avevo mai visto il mio corpo per intero e alcune parti non le conosco. Mi ha incuriosito ma ho paura. Penso sempre che gli altri siano migliori di me. Mi vergogno un po’ del fatto di non riuscire a fare le cose.

Categorie: Monografia