8.1. Gianporcospino è in gran buona compagnia. Come parlano di disabilità i libri per bambini e adolescenti

di Annalisa Brunelli e Giovanna Di Pasquale, pedagogiste Dalle sue origini, dalle favole e dai racconti mitici, tutta la letteratura è piena di immagini di diversità: eroi ed eroine di volta in volta troppo piccoli, nascosti sotto fattezze animali, bizzarramente deformi, afflitti da misteriose infermità. “La schiera dei Pollicini, dei Leggi tutto…

6. Documentazione

C. Lepri, Viaggiatori inattesi, Milano, FrancoAngeli, 2011 S. Korff-Sausse, Specchi infranti, Torino, Ananke, 2006 S. Korff-Sausse, Da Edipo a Frankenstein, Torino, Ananke, 2009 M. Zanobini, M.C. Usai (a cura di), Psicologia della disabilità e della riabilitazione, Milano, FrancoAngeli 2012 R. Caldin, F. Serra, Famiglie e bambini/e  con disabilità complessa, Padova, Leggi tutto…

4. L’anello di congiunzione

Abbiamo intervistato Marco Catania che si occupa della direzione tecnica-organizzativa della struttura e Sara Pignatelli che si occupa invece della direzione sanitaria.  Qual è il vostro ruolo, è chiaro a tutti? MARCO: Il mio ruolo prevede sia gli aspetti amministrativi e organizzativi della struttura, sia la parte più legata alla Leggi tutto…

2. Un sogno da vivere, un progetto da realizzare

Intervista/conversazione con Roberto Bottaro e Bruno Nanni, rispettivamente Presidente e Segretario dell’Associazione Fa.Di.Vi. Da dove siete partiti? Chi si occuperà di nostro figlio alla nostra morte? Questa domanda nasce spontanea e naturale all’interno di una famiglia dove vive una persona disabile. Questa preoccupazione, questa proiezione futura della vita del proprio Leggi tutto…

3. Le storie curano l’anima

Il gatto che aveva perso la coda nasce da un’idea di due tecnici dell’Istituto dei tumori di Milano, Sarah Frasca e Gabriele Carabelli, e dell’illustratrice Annalisa Beghelli che, grazie alla casa editrice Carthusia e alla Fondazione Cleme (www.magicacleme.org/it/home.asp) mi hanno permesso di scrivere una storia per i bambini malati. Si Leggi tutto…

1. Introduzione

Servendoci di una metafora certo assai utilizzata ma per noi particolarmente calzante, possiamo dire che la realizzazione di questo numero della rivista ha significato compiere una sorta di viaggio nei territori dei libri “per tutti” e dell’accessibilità della lettura. Un viaggio che si è rivelato in sintonia con le nostre Leggi tutto…