Partecipanti:
– 7 animatori con disabilità
– 2 educatori
– 5 tra tirocinanti e volontari

Durata del laboratorio (sono stati realizzati tre incontri):
2 ore circa 15 minuti di riscaldamento
1:15 ora di attività
30 minuti di condivisione

Luogo:
ampia stanza

Obiettivo generale:
consapevolezza nella percezione del proprio corpo

Obiettivi specifici:
– il metodo Trager. La ricerca del benessere e del piacere a partire dal massaggio corporeo per arrivare a coinvolgere la psiche e l’anima

Attività:

1) Riscaldamento.

2) Massaggi. Dopo aver illustrato su di noi i movimenti, l’esperto ha spiegato e supervisionato sull’attività che veniva svolta con rapporto uno a uno.

3) Condivisione.

Materiali:
materassini, stereo, cuscini

Commenti dei partecipanti 

T: Ho fatto fatica a rilassarmi. La seconda attività è stata a terra stesi: mi sono sentita libera e mi sono rilassata.

G: Mi sono sentito coccolato.

S: Ho provato una sensazione di sentirsi bene anche dentro di me, di benessere, di essere morbida.

S: È stato piacevole quando ero sdraiata completamente e l’affidarmi agli altri.

G: Il mio corpo diceva che Luca è molto bravo: ci siamo sciolti in due.

D: Il mio corpo mi ha detto che devo fidarmi di voi.

Continua a leggere:
Categorie: Monografia